Infanzia.com il portale per infanzia dedicato a genitori ed educatori

FacebookHomeNewsContatt@ci Infanzia.com
L'attesa:

La fecondazione è la fusione tra la cellula uovo (gamete femminile) e uno spermatozoo (gamete maschile). Questo processo conduce alla formazione di un'altra cellula: lo zigote, che rappresenta il punto di partenza di un nuovo organismo.
La cellula uovo e lo spermatozoo provengono dall'ovaio femminile e dal testicolo maschile. Entrambe le cellule germinali (gameti), contengono i geni che codificano l'informazione necessaria per lo sviluppo del nuovo individuo. I geni, a loro volta, sono contenuti in 23 cromosomi, di cui uno è il cromosoma sessuale.
Così dall'unione delle cellule germinali dei due sessi se ne forma una contenente 46 cromosomi, a partire dalla quale si sviluppano gli abbozzi dell'embrione, mediante successive divisioni che danno luogo a nuovi elementi cellulari simili.


Nella coppia dei cromosomi sessuali gli elementi costitutivi possono essere uguali o differenti:
se sono uguali, cioè se lo zigote possiede due cromosomi X il sesso del nascituro sarà femminile (XX), mentre se sono differenti il sesso sarà maschile (XY).
L'uovo fecondato inizia così la sua attività trasformandosi in un piccolo ammasso di cellule (nucleo embrionale) e raggiunge la cavità dell'utero materno, dove si trova la mucosa pronta ad accoglierlo (mucosa uterina). Quando sono passati sei o sette giorni dalla fecondazione avviene infatti il processo di impianto o idamento.
Il nucleo embrionale si riveste di piccole escrescenze (villi) che gli servono per radicarsi nell'utero: da queste si forma la placenta.
La formazione della placenta inizia dopo che è avvenuto l'annidamento anche se non raggiunge il completo sviluppo fino al secondo mese di gravidanza.
La placenta è l'organo incaricato di fornire ossigeno e sostanze nutritive all'embrione. Essa è collegata all'ombelico del bambino attraverso il cordone ombelicale nel quale scorre il sangue del feto. E' proprio attraverso questo cordone che la madre trasmette al figlio le sostanze vitali (ossigeno, proteine, grassi, zuccheri, sali minerali e vitamine).
I villi coriali sono invece delle strutture allungate dove, dopo che si è sviluppata la placenta, si verifica lo scambio di sostanze tra la circolazione fetale e quella materna.

(Torna su)






® ©
Proprietà intellettuale


Il "Metodo Benessere™", nella globalità dei suoi contenuti,
inclusi i programmi di formazione e l'intero contenuto di questo sito,
sono di proprietà di L’infanzia sas.
Ne sono vietati l'utilizzo e la divulgazione impropria.
Il Progetto Editoriale è depositato presso la S.I.A.E. - Roma
Marchi e Denominazioni sono registrati presso
la Camera di Commercio di Torino - Ufficio Brevetti.
L'utilizzo di metodologie e denominazioni uguali o simili,
che possono creare confusione nel consumatore ed indurlo in errore;
come pure la riproduzione o diffusione, anche parziale e
con qualsiasi mezzo effettuata, del materiale contenuto,
è illegale e sarà perseguita a norma di legge.
(art. 171 Legge n. 633/41)
Infanzia.com

Lavorare con
i bambini
Metodo
Benessere™
Realizzato in collaborazione con:
Siti web
per asili nido
La tua
pubblicità
Realised by SiteService