Infanzia.com il portale per infanzia dedicato a genitori ed educatori

FacebookHomeNewsContatt@ci Infanzia.com
La nascita:

Un discorso sull'igiene del bambino deve comprendere non solo delle norme per la pulizia del corpo, ma anche dei consigli per creare intorno a lui uno stile di vita e un ambiente sano, pulito e confortevole.
Il neonato ha bisogno di un ambiente luminoso e arieggiato, non troppo caldo (la temperatura ideale è tra i 18 e i 20 gradi), non troppo affollato e dove non si fumi.
Inoltre la camera, o lo spazio dedicato al neonato, non dovrebbe essere pieno di oggetti come peluche, tendaggi o comunque cose che possono ostacolare la pulizia e l'igiene, questo però non significa che debba essere spoglio, squallido.
Per il neonato poi è molto importante avere la pelle pulita e fresca; una igiene accurata consente infatti alla sua pelle una migliore respirazione, oltre a facilitare notevolmente la circolazione del sangue. Prima di fargli il bagnetto completo, è però consigliabile aspettare tre giorni dopo la caduta del cordone ombelicale (funicolo ombelicale).
In clinica o in ospedale consigliano alle mamme come trattare il cordone ombelicale: bisogna pulirlo con alcool 2 o 3 volte al giorno, e poi applicare alcune gocce di antisettico e infine avvolgerlo in una garza sterile e fissarlo con un bendaggio che circondi il corpo del bambino. Quando il funicolo si sarà seccato e mummificato, cadrà da solo. Nell'attesa che ciò avvenga si deve ugualmente provvedere alla sua igiene quotidiana.
Si potrà usare acqua tiepida e cotone idrofilo, oppure un fluido detergente. E' preferibile l'uso del cotone piuttosto che la spugna, perché questa, anche dopo averla ben lavata e strizzata, trattiene comunque dei residui di sporco.
La pelle poi va asciugata molto bene perché l'umidità può sviluppare una dermatite da pannolino (forma di dermatite irritativa da contatto, localizzata nelle parti coperte dal pannolino).

Dell'igiene personale del bambino, fa parte anche la pulizia dei suoi vestitini, ed eventualmente, se non si usano i pannolini usa e getta, anche quella dei pannolini di stoffa, per evitargli fastidiosi arrossamenti.
Alcuni consigliano di non mettere i panni che vanno a contatto con il bambino in lavatrice, perché è difficile che si sciolgano tutte le tracce di detersivo, dunque, di lavarli a mano con sapone neutro.
Oggi è possibile trovare in farmacia dei prodotti (Napisan, per esempio) che, essendo battericidi, impediscono lo sviluppo dei germi.


(Torna su)






® ©
Proprietà intellettuale


Il "Metodo Benessere™", nella globalità dei suoi contenuti,
inclusi i programmi di formazione e l'intero contenuto di questo sito,
sono di proprietà di L’infanzia sas.
Ne sono vietati l'utilizzo e la divulgazione impropria.
Il Progetto Editoriale è depositato presso la S.I.A.E. - Roma
Marchi e Denominazioni sono registrati presso
la Camera di Commercio di Torino - Ufficio Brevetti.
L'utilizzo di metodologie e denominazioni uguali o simili,
che possono creare confusione nel consumatore ed indurlo in errore;
come pure la riproduzione o diffusione, anche parziale e
con qualsiasi mezzo effettuata, del materiale contenuto,
è illegale e sarà perseguita a norma di legge.
(art. 171 Legge n. 633/41)
Infanzia.com

Lavorare con
i bambini
Metodo
Benessere™
Realizzato in collaborazione con:
Siti web
per asili nido
La tua
pubblicità
Realised by SiteService